Materiali per la Bigiotteria - ANELLINI di congiunzione


Salve a tutti oggi  un tipo di elementi essenziale nella creazione dei bijoux anche se spesso viene poco considerato perché tende a "mimetizzarsi", sto parlando degli ANELLINI di congiunzione.


Gli Anelli di congiunzione servono, come suggerisce il nome, a congiungere altri 2 - o più - elementi (es. pendente catena, coprinodo-chiusura ecc..) ne esistono un'enormità diversa di varianti (come potete ammirare dalla foto sopra) con differenti dimensioni e spessori,  per non parlare del colore/metallo di cui sono fatti, inoltre, anche se di solito sono tondi ne esistono anche di forma ovale e a "D".




Per amore della classificazione ho deciso di dividerli in tre grandi categorie:

  • ANELLINI CHIUSI: che, essendo completamente saldati, possono congiungere solo altri elementi "aperti" (es: 2 asole o una monachella-un chiodino, ecc..)... questo tipo di anellino viene anche usato nelle chiusure (assieme ad un gancio o a un moschettome) in quanto non rischia di aprirsi e/o deformarsi col tempo.

  • ANELLINI DOPPI:  assomigliano un po' a delle anelle portachiavi in miniatura (come potete vedere dalla foto in alto)... la loro particolarità è quella che, nonostante possano congiungere sia elementi "chiusi" (come ciondoli, chiusure catene, ecc...) che "aperti", non si deformano o aprono accidentalmente col tempo, quindi personalmente li preferisco per collegare componeti pesanti... l'unico difetto, non da poco, è che sono più evidenti dei normali anelli per cui il risultano meno elegante.

  • ANELLINI APERTI: Questo è il tipo di anelli è il più comune e usato... essendo "aperti" possono collegare di tutto (elementi chiusi e aperti)  inoltre si "mimetizzano" perfettamente... unica (grande) pecca e che c'è il rischio che col tempo e il peso del gioiello (e magari prendendoci pure contro) l'anellino si apra...(non capita solo a me vero?!)

Se alcune di voi amiche creatrici di bijoux ha la soluzione la prego di condividerla con me noi nei commenti ;)



Come "bonus" vorrei darvi una dritta (per chi non lo sapesse già) sul modo migliore di aprire/chiudere gli anellini aperti:

Prendete l' anellino  con 2 pinze (cosa che io no posso farvi vedere bene nella foto perché con una mano tengo l'anello, con l'altra mano faccio la foto e la terza mano non mi è ancora spuntata ...ah ho bisogno urgente di un cavalletto!!)



Aprite postando le 2 estremità verso l'alto e il basso (come la prima figura) e non verso l'esterno (come la seconda) in questo modo l'anellino manterrà la sua forma circolare e non si deformerà.



Anche per oggi ho finito auguro a tutte un Buon Fine settimana!!!

alla prossima

 

14 commenti :

  1. Sappi che mi hai appena convertito all'anellino doppio!
    Odio gli anellini aperti! Sui gioielli commerciali si trovano solo quelli, ma sarò io o saranno loro di cattiva qualità, questo vuol dire che perdo pezzi in continuazione!
    Mi è successo anche con una collana nuovissima di Promod (rabbia!), ma il papà del mio ragazzo ha salvato la situazione: ha saldato gli anellini con una goccia di stagno! Solo che funziona bene solo se anche gli anelli sono alla temperatura della fuzione dello stagno, per cui è meglio avere un macchinario apposito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. allora vedi che non sono solo io?! Saldarli sarebbe l'ideale forse...ma non disponendo ne di macchinari per la saldatura ne della competenza necessaria diventa un po' difficile ;D

      Elimina
  2. Ahahahha!!! E io odio gli anellini doppi!!! Sono difficilissimi da mettere, proprio come quando tento di infilare una chiave in un portachiavi.. finisce sempre che mi innervosisco!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti aprirli è un po' un'impresa ma poi sei sicura che l'elemento agganciato da lì non scappa ;D

      Elimina
  3. wow un post davvero motlo utile **

    RispondiElimina
  4. assolutamente anellini aperti come Roberta, gli altri non riesco mai ad infilarli...comunque aperti o chiusi farseli è semplicissimo e si risparmia.

    Mi piace un sacco la tua enciclopedia!!!
    ah se passi da me c'è un pensiero per te
    ciao Grazia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille per tutto Grazia :D
      Concordo gli anellini sono abbastanza facili da fare anche per chi non è un'esperta come te e la Roby (ovvero me) ma il mio problema è che non trovo la sfumatura giusta del filo di metallo...l'argento è troppo opaco e l'ottone è troppo chiaro :(

      Elimina
  5. Ciao Vale!! Se ti va passa da me che c'è un premio per te!!
    Baci Betta

    RispondiElimina
  6. bravissima Vale questa enciclopedia può tornare veramente utile;)

    RispondiElimina
  7. Grazie Dany...sono contenta che sia utile anche a voi :D... Sicuramente per me è una buona occasione per imparare tante cose ;D

    RispondiElimina
  8. Anch'io sono una fan dell'anellino doppio, come dici tu è meno elegante ma non c'è rischio di aperture accidentali.
    Questa enciclopedia la trovo un'idea favolosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Bruna e viva l'anellino doppio!!!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...