ultimo post...

Salve Amici, dopo circa 3 mesi dall'ultimo post sono tornata a scrivere sul blog.

Questo è stato un anno strano, cominciato proprio col desiderio di lanciare un nuovo blog, più professionale e performante finanziato dal crowdfunding che io con la collaborazione di Federica abbiamo lanciato alla fine dell'anno scorso.




Dopo aver scelto (e cambiato un paio di volte) i font, la palette dei colori e le caratteristiche generali, abbiamo avuto preso una pausa obbligata per dedicarci agli impegni degli altri aspetti del mio lavoro, la mia auto produzione, con l'idea di riprendere i lavori durante la periodo estivo.


(per rendere questo post esteticamente appetibile e la vostra lettura più piacevole ho deciso di intervallare anche qualche particolare del mio albero di Natale)


Non ci saremmo mai aspettate che, all'inizio di luglio,  sarebbe successo quello che poi è successo: A Little market la piattaforma di e-commerce per prodotti fatti a mano in Italia è stata (piuttosto) inaspettatamente assorbita da Etsy.

Questo avvenimento ha portato gran scompiglio tra noi rappresentanti regionali che negli ultimi anni, con l'appoggio di Sara e tutto lo staff di ALM, avevamo lavorato sodo per sostenere e promuovere l'handmade di qualità in Italia.



(Sarà che per noi crafter quello pre-festivo è un periodo massacrante o che la mia mansardina si presta poco a grandi decorazioni ma questo è il primo volta che faccio l'albero di Natale da quando mi sono trasferita nella nuova casa, a fine 2014.)


Il nostro timore più grande era quello di vedere vanificati gli sforzi fatti negli anni e così ci siamo rimboccate le maniche e abbiamo cercato di trovare una soluzione.

La soluzione è stata aprire un'associazione, Il LabBO che ci permettesse in modo corretto e legale di organizzare attività mirate alla promozione dell'handmade in Italia.



(Quando ho visto le nuove decorazioni unicornose e glitterate di tiger non ho resistito e ho deciso che era il momento di fare finalmente l'albero!)


Capirete che costituire un'associazione, creare un sito web, occuparsi del tesseramento e delle iscrizioni agli eventi, organizzare/coordinare gli eventi, gestire la contabilità e i social, ci ha impegnate a tempo pieno e ci siamo viste costrette a mettere temporaneamente in secondo piano le nostre attività.

I nostri sforzi sono stati ripagati, infatti in questi primi mesi abbiamo raggiunto successi davvero inaspettati. 



(un'albero non tradizionale ma che rispecchia la gioia e la magia che dovrebbero portare le feste)


Quindi adesso è tornato il momento di concentrarmi sulla mia attività e il mio blog, quindi questo per molti versi sarà il mio ultimo post... l'ultimo per questo 2017, l'ultimo su questo blog (così com'è).

Mi prenderò una pausa di qualche mese per lavorarci a pieno ritmo... nel frattempo, se volete rimane informati su tutto, potete iscrivervi alla mia newsletter e seguire le mie avventure su instagram!

Non mi resta che salutarvi e ringraziarvi per avermi seguito fino a qui e perchè sono sicura mi accompagnerete anche nella nuova fase della mia vita creativa.

Buona continuazione delle Feste!!

Alla prossima


Restyle di vecchi armadietti e il nuovo aspirapolvere - prima e dopo

Cambiare casa (e avere un budget striminzito) è un'occasione ideale per esseri creativi. Nel post di oggi vi mostrerò come ho recuperato un vecchio mobiletto per il bagno e come ho trovato l'aspirapolvere per pulire dopo ;D 

Ecco una foto del prima e dopo.




Ho dato nuova vita a questo vecchio armadietto che stazionava nella cantina dei miei genitori da anni.




È stato un lavoro piuttosto impegnativo ma ne è valsa a pena: ho pulito, smontato e ridipinto il mobiletto in ogni sua parte, rivestito l'interno con la carta da parati, cambiato i pomelli e rimontato tutto, togliendo un'anta per lasciarne una parte aperta.




Per riordinare dopo un lavoro di restyle del genere, un aspirapolvere è molto utile.
il mio l'ho trovato su QualeScegliere.it , un sito molto utile che prova, analizza e confronta tanti tipi di prodotti.




Allora che ne dite?
E voi? Avete mai dato nuova vita ad un vecchio mobiletto?

Anche per oggi è tutto

Alla prossima

Di community, di addii e di portoni - tutta la verità di una rappresentante regionale di A little market

Ieri è stato dato l'annuncio che A little market, il sito di e-commerce di oggetti fatti a mano, di cui, come molti di voi sapranno già, io sono rappresentante regionale da più di 2 anni e mezzo chiuderà i battenti e verrà assorbito da Etsy. L'annuncio è arrivato all'improvviso sui social e ci ha scioccato tutti.

La vera verità? A pensarci a mente fredda, c'erano già stati dei segnali premonitori... da quando Etsy ha comprato ALM ed è stato quotato in borsa, da quando hanno mandato via la vecchia country manager... (la Cristina che vi suggerisce di mettere articoli sul vostro shop non lavora più su lì da un sacco di tempo) e quando Etsy ha cominciato ad organizzare qui in Italia dei mercatini di Natale come il nostro Natale fatto a mano... ma anche se fosse... non adesso e non così dall'oggi al domani.

Un'altra verità? Se valutiamo solo il market place, Etsy è obiettivamente migliore: sito più conosciuto, mercato più grande, molte più opzioni per personalizzare l'inserzione, maggior traffico interno, meno bug...

Il valore aggiunto di ALM era la community che si era creata attorno, di noi creatori e rappresentanti regionali. Con la guida di Sara e il Team di A little market, ci stavamo adoperando per far crescere e promuovere il fatto a mano di qualità in Italia.


Se non fosse stato per Sara, io non sarei quella che sono adesso, non avrei conosciuto Federica e le altre Girlz e chissà magari adesso non sarei una maker ma avrei deciso di lasciare il mio sogno nel cassetto.

Per questo ALM è stato importante per tutte noi, perchè ci ha reso parte di una grande famiglia... ma questo è stato possibile grazie alle persone (team e creatori) non ad un sito. Il sito è stato il pretesto, l'occasione... ma il lavoro lo abbiamo sempre fatto noi... per passione e per amore dell'handmade.

Legami così non si spezzano, mutano e si trasformano... per quello non sono triste, perchè so che l'amicizia che mi lega alle altre è più forte di questo e se non fosse così... non sarebbe vera amicizia.

Quindi questo non è un addio ma un ci vediamo presto, grazie per il percorso fatto insieme fin'ora e che faremo in futuro!!

Perchè adesso scatta il piano B, io e Federica, avevamo già grandi progetti in mente (come il craftiamo) da portare avanti con l'aiuto della community, la vera essenza vitale di a little market,  per riorganizzarsi ci vorrà un attimo ma siamo disposte a rimboccarci le maniche!!

Iscrivervi alla newsletter perché il Craftiamo non smetterà di esistere e non solo quello.... http://bit.ly/almnonmuorequi


Alla prossima

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...